JÉSUS PASSARINÍ ÉLU SOCIALISTE

 

Appena salito sulu SQUOT (sindi che cosce fra) non caminava un cazzo, niente sgommate niente ‘mpennate niente modelle struppie fraceche ad applaudì, a 150 davanti alle scole lu sterzu iava per fatti sua…

… AHO Mavverick de noantri, che mi si pijato pe lu culu???

ALLORA, simo misto 4 Elle Macpherson affà zu e gnò, un’Akrapovic che fa sempre grossu e lu doppioturbo Garrett de na Cosworth, scarcalata lì ammezzo alle dune (‘nzieme alle umane), a spigne bbrutto…

 … 260 in salita, ‘nzomma non te chiedo li sordi indietro perchè adè tardi e voglio avvede ‘ssa spiaggia…

Non ce’rriimo co la venzina??? AHO Gino Strada Mavverick, ficchece lu Chanel #300 sottani e diglie che paga l’amicu mia Kaiser…

…. e vedi de fermatte a lu primu chiringuitu che me voglio sbatte na fregna scolata…

¡AFRICANI!

 

“Papo andiamo a Tiraspol che voglio partecipare alla revoluția micilor demoni (la révolution des petits démons)!?”

 

[Addirittura passai da quelle parti nel lontano autunno 2016 accompagnato dalla giunonica Alexandra che mi fece conoscere lo stato della “Transnistria“, miracolo geopolitico di SCROFAMMERDAX RATZINGER (dietro suggerimento del presidente della banana republic: silvia berlusconi) in quanto asilo per tutti gli eterro altrimenti leggermente perseguitati nel resto dell’Europa moderatamente ultra-nazista.

A causa della mia/nostra quasi disperata situazione, contattata la pineta Terra da parte del capitano della nave cargo con la quale attraversammo il Mar Nero partendo dalla divertente Batumi, la risposta della pineta dei luridi merdosi (giurarono di non saperne niente, quindi laddove colpevoli condannati a morte) fu che, invece del nostro ritorno, serviva assolutamente l’ulteriore aggressione di un papa nero, ossia un capo stramafioso con ira violentissima. Sbarcati nella leggendaria Odessa e continuando quindi a peregrinare, purtroppo niente timbro ricordo della Transnistria sul passaporto essendo solo di passaggio diretti verso la tranquilla Chisinau, dove avrei incontrato il clone sputato di Pina Borromeo, altissima divina leggiadra eterea ragazza part-time di quell’ostello. La prima volta che ho seriamente rischiato l’infarto… ma forse sarebbe stato meglio per evitare tutto quello che è accaduto dopo, compresi i demonietti AMMAZZATI per far fare una scopata alle immonde stracciacazzi di silvia berlusconi e pappa francesca.

Al successivo prurito (è come se tutto fosse… AFEF!) delle immonde stracciacazzi, tanto Pier Alberto dovrà prima o poi ricoverare da qualche parte, poi sarebbe toccato anche a demonietta DAMS. Poi dicono scoppiano le guerre… ma questa è un’altra storia… ]

 

Cari amici fallowers, poichè demonietta DAMS vuole partire verso la révolution (io preferirei andare à Paris a limonare duro con M.Icardì)…

… intanto ci salutiamo e fanculo a tutti!

 

SCROFA RATZINGER: GUERRA EBBASTA

(attendiamo imminenti notizie al Tg circa la morte di silvia berlusconi)

 

Pievo “PSG – Civitanovese 0-4” Runner