Pablo Antonio Francisco Cerundolo Coriandolo detto “O’ Scortechì”…
… lo schiavo ha spezzato le catene (FASE PAOLO = non ti devi muovere)

 

Riddle me this, riddle me that, who is afraid of the big, black bat: appreso nel lontano 2013 nella ancora più lontana Indocina che Pier Cosmonauta si trovava in una dimensione parallella (… “amole lungo lungo per 10 dolla nella dimensione parallella”…), e per complicare le cose un po’ avanti nel futuro vai tu ad indovinare l’anno (2109 dicono sia l’anno di nascita di questa ficata di pianeta… 3000 dicono sia l’epoca attuale…)… innanzi a tutti un cervello razionale va lasciato respirare per ragionare:

da quelle parti per evitare questo fastidioso problema moderno, il ragionare, utilizzano la terribile FASE HOM-DAI ossia il cervello si gonfia pericolosamente (spesso fino a esplodere) e la tua testa comincia a sbiadire ogni pensiero fino alla totale schermata bianca. Fase molto fastidiosa perché solo una precisa alimentazione molto speziata riesce appena a mitigare il senso di soffocamento cerebrale e il freddo alle estremità mentre tutto il resto, tipo gli alcolici, peggiorano la situazione. In caso di scoppio si passa a vegetale bollito e arriva la topa che così ‘ntrunito ti può fare di tutto senza che tu reagisca. Il proverbiale coraggio delle aliene.

Curiosità: la FASE HOM-DAI si può attenuare e farla diventare un afrodisiaco naturale (uno stato mentale in cui ragioni poco e lentamente, ma l’uccello sta sempre allegrotto e tutto il tuo corpo è come se fosse erotizzato) mettendo lo smalto sulle unghie dei piedi e mostrando poi le tue invoglianti estremità.

Ci sono passato anch’io… una delle tante fasi di aggiustamento per equilibri successivi.

Sembrerebbe inoltre che, come tra l’altro già raccontato ma d’altronde repetita juve, il nuovo ordine mondiale capitanato dal rivoluzionario josephine scrofammerdax roberta adolfa hitler ratzinger avesse anche stabilito che l’essere umano Pier Alberto Passarini sarebbe diventato la nuova fica del papa, per quindi essere per sempre sbadatamente dimenticato all’inferno SA, pianeta che ricordiamo trasforma qualsiasi cosa in una prostituta grazie al “trattamento” di silvia berlusconi docente in pocciologia animale che abbiamo saputo mette anche i voti sul libretto alle sue iperputtane. Quindi da quel momento in poi TROP SECRET per tutti!

Tutti quelli contro sono stati gradualmente “sostituiti” con dei cloni, così che sulla pineta Terra ora ci sono dei “fantocci” (i potenti, quilli che comanna) pronti a belle e rassicuranti parole per poi firmare alle vostre spalle le vostre condanne a morte; mentre qui all’inferno SA i veri presidenti fanno la fine del sorcio con i cervelli spappolati fino a quando non sono completamente rincretiniti e quindi inerti al cospetto della sfavillante politica di silvia berlusconi (“le mignotte in Parlamento e il Parlamento a puttane…”, ad esempio).

Questa decisione di abbandonarmi, tra l’altro sacrosanta per i milanisti, sembrerebbe parta da molto lontano da quell’antica vendetta che il papa troia giurò contro i miei veri genitori biologici i quali scoprirono (forse per primi) e denunciarono l’abominio opus dei.

Notoriamente pezzidemmerdavigliaccarara, i mafiosi colpiscono per primi i figli. Ottimo suggerimento, tuttavia.

Quindi Pier Alberto, forse il primo di una cucciolata a tre, fu innanzi a tutti “sequestrato” da un pianeta Terra alternativo (lo abbiamo chiamato “pineta Terra serie b” perché comandato da una certa scrofa “b” che indiscussa leader dei deficienti trascinava la pineta verso classifiche sempre più in basso).

 Una vita di quotidiane umiliazioni, quella di Pier Alternativo, seppur bilanciate da uno sfrenato humor/ottimismo/sorriso verso qualsiasi cosa e anche da un certo successo tra le quattro spretate dell’epoca…

… però la cosa più grave era il non poter sapere cosa realmente stesse accadendo, appunto perché “elemento estraneo” al contesto, praticamente un alieno da sopportare, invitare, far divertire, ma sempre tutto in superficie.

 

Quindi ora non appare folle che tutte le amicizie e “ammori” di Pier Alberto fossero preventivamente pianificati dall’alto per indirizzare la vita del contadino.

 

Oltre che fittizia, appunto vita anche abbastanza dura. Una crescita fisica fatta ritardare fino alla vergogna (per poi di conseguenza esplodere muscolarmente) e una eccessiva timidezza verso le ragazze (è convinzione del papa troia che gli eterro debbano sempre arrossire, ndr), la spaventosa morte dell’amatissimo cugino, una serie di successivi quasi inspiegabili malesseri fisici quotidiani (causa innesti), una condizione di precarietà economica di base che qualora fosse saltato qualcosa saremmo finiti tutti per strada (quando invece eravamo molto ricchi) che generava tanta ansia soprattutto notturna che andavo a sfogare quando era ancora possibile passeggiare senza la STASI.

E poi dopo anni passati tutti i giorni a digerire pezzetti di paura, la ribellione psico-fisica. Avevo riflettuto talmente tanto che avrei potuto parlare fino a morire, avevo aspettato talmente tanto allenandomi che avrei potuto sollevare il mondo da solo.

Il successo del SECONDOPIERO, la competizione quasi agonistica in palestra, finalmente la fica granne, e dentro casa un po’ meglio dopotutto.

Tuttavia i piani per Pier Alberto erano stati decisi da tempo da quilli fantocci che comanna:

  • o IL BASTONE e come tutti quelli come lui “osservati” dalla nascita finisce per crollare sotto il peso del sistema e scompare a drogarsi in un vicolo;
  • o LA CAROTA e lo si tiene buono in qualche modo perché assolutamente non deve tornare nel suo vero pianeta… e prima o poi lo cercheranno, e lui non deve sospettare niente;

Quindi si presume che si decise per la carota, perché Pier Alberto quel bastone lo aveva spezzato da solo con le sue ora molto forti braccia.

Si sa, gli unici che non sanno perdere (e per questo sono scorretti fino a far urlare) sono i porci della chiesa, che possono vincere solo in assenza di arbitri oppure comprati.

Bastò un assurdo pretesto, una foto in mutande al mare, tuttavia sufficiente in un pianeta scandalosamente sempre più stupido e pertanto disperato, per gridare al necessario “spostamento” perché un MACHO così avrebbe finito inevitabilmente per destabilizzare i piani del nuovo ordine mondiale dei suini (per intenderci quelli convinti che dovevo diventare la nuova fica del papa per prendere un giorno il posto di una stanca baldracca silvia berlusconi):

 

IL PROGETTO YOMO DELLA N.A.S.A.

 

In buona sintesi: MA PERCHÉ NON FACCIAMO IMPAZZIRE TUTTI CON IL VIRUS/DNA ALIENO FINO A RENDERLI DEI CRETINI RICCHIONI???

Una onesta risposta: MA PERCHÉ NON VE NE ANNATE TUTTI AFFANCULO???

 

Tant’è l’esperimento era già iniziato da tempo e in un pianeta che improvvisamente indossava gonne e tacchi da entrambe le sponde, ecco l’anomalia sistemica di quel MACHO SEMPRE PIÙ MACHO che rischiava così di andare inconsapevolmente a volare troppo vicino al sole, che tradotto significava far perdere al vaticano credibilità spostando il potente voto del gradimento femminile.

Trattandosi di alieni la soluzione fu più disastrosa dell’inesistente problema.

Il papa troia, baldracca omofrocia da competizione, vedendo quella foto cadde in amore ed essendo il dio alieno delle troie CL-ine trascinò nella sua follia tutte le sue ultraputtane mangiamerda. In un attimo l’unico uomo degno di essere eroticamente sognato dalle aliene divenne il contadino dando ovviamente la precedenza di pretendente alla già ridicolmente tristemente nota “regina degli scandali”, “miss Itaglia”, oppure semplicemente come la chiamano in vaticano “la fica”: ecco quindi che silvia berlusconi si fa ricevere subito proprio in vaticano dove lamenta delle carenze sessuali da parte del marito Lumumba (1 metro di ebano) quando invece ritiene che Pier Alberto sia l’uomo ideale per la sua vagina fucsia. NO COMMENT.

Inutile ricordare che Pier Alberto era già all’epoca rimasto praticamente l’unico non registrato nel libro paga AZIENDA ITALIA s.a.d (società a delinquere) e pertanto a lui ogni informazione era preclusa. Tutto il resto era una educata ipocrita messa in scena quotidianamente recitata dalla più terribile setta di terroristi mai creata: i giornalisti vigliacchi&corrotti.

 

Il resto all’incirca lo conoscete, tuttavia delle curiose curiosità:

  • abbiamo capito che l’obiettivo principale era non far uscire Pier Alberto dal mondo alieno dell’opus dei a costo di muoverlo come una trottola di pianeta in pianeta;
  • se Pier Alberto nonostante continuamente vessato fosse alla fine esploso (nel senso di notorietà), difficile ma tuttavia possibile, avrebbero parlato di lui e allora avremmo dovuto dargli il meglio (eredità dei suoi veri genitori compresa);
  • il papa troia non ha mai sborsato un centesimo di risarcimento ma HA SEMPRE RICOMPENSATO CON TRONNELLATE DI PUTTANE TENEDO PER SÉ (= RUBANDO) OGNI LASCITO;
    • si evince quindi che qualora si volessero per vendetta far versare le lacrimuccie al papa troia allora sarebbe perfetto uno stillicidio combinato (COMBO) di quotidiana uccisione delle sue bambole modelle e costante depauperamento del caveau IOR (il deposito dei soldi della mafia);
    • pertanto sacrosanto un bel 30 in Economia Domestica se si riuscisse a sconfiggere i mafiosi con il loro stesso denaro, ripulendolo da azioni criminali a salvamento della specie umana;
  • quindi portiamo Pier Alberto in una alcova al sicuro in un pianeta segreto solo di aliene e, tranquillizzando tutti perché lo mandiamo in un posto migliore per SVILUPPARE PIENAMENTE IL SUO POTENZIALE = LO ASSENTIAMO TRAMITE IPNOSI E DROGHE E GLI METTIAMO IL MEBRO DI UN CAVALLO, avanti con le migliori puttane da combattimento, vere ninfomani insazzziabili di cazzzo:
    • MODELLE VARIE ED EVENTUALI (TOTALMENTE PRIVE DI NEURONI POSSONO STARE SOLO CON GLI EQUINI);
    • LE MOGLI E LE FIGLIE DEI MINISTRI (ARRIVAVANO CON SOLDI ALLA MANO CON MINIMO 500 EURI TRA CUI LE NINFOMANI ANALI LA RUXXA, MOGLIE + TRISHA);
      • GOVERNO ITAGLIANO AIVOGLIA A STAMPÀ LI SORDI FARSI KHAMENEI;
    • RICORDIAMO UNA LEGGENDARIA ELSA FORNEGRO ARRAPATISSIMA IN TENUTA MISTRESS SADOMAZO CO LE ZINNE RANCECHE COME LI LIMÒ SCADUTI;
    • DILETTA MIGNOTTA (AL PRIMO RAGAZZO NON DEFORME CHE SE LA SCOPAVA, SI INNAMORÒ, LA DEA CHE RICORDIAMO AMANTE DI NANO BRUNETTA);
      • NANO BRUNETTA HA PER CASO DELLE RESPONSABILITÀ IN QUESTO ABOMINIO?;
    • MARA CARFAGNA: “SONO LA STRAPROSTITUTA DEL MALE NASCOSTA NELL’ANNUS INFERIS 1500 E SONO STATA CHIAMATA DA silvia berlusconi PER ANDARE A FORMARE IL GOVERNO DELLE ULTRAPUTTANE NEL FUTURO” (RICORDO UNA FOTO ALL’EPOCA DEL “FATTO QUOTIDIANO ONLINE” DI UNA BESTIA FEROCE CON CAPELLI LUNGHI AGGRAPPATA AL SEGGIO PARLAMENTARE CHE DIGRIGNAVA I DENTI VERSO TUTTI. GIUSTAMENTE NOMINATA MINESTRA DEL GOVERNO, ORGOGLIOSAMENTE LASCIAVA TRAPELARE IL GOSSIP DEL SUO ESSERE VOLUTAMENTE SINGLE PERCHÉ TROPPO IMPEGNATA AL GOVERNO PER IL BENE DEGLI ITAGLIANI. ECCO IN VERITÀ LA MIGNOTTA SI FACEVA SBATTERE NELLE SEGRETE STANZE DEL PARLAMENTO QUOTIDIANAMENTE DA ALMENO DIECI SOMALI MEGADOTATI E POI APPENA APPENA CALMATA LA FREGNA PRENDEVA LA PORTA PER IL PIANETA DOVE TENEVA SEQUESTRATO IL SUO FIDANZATO PIER ALBERTO: “TI SONO MANCATA AMORE?”;
      • “COME UN CALCIO NELLE PALLE”;
      • FUCILARE LA TROIA POLITICA AL MURO, NUDA IN GINOCCHIO E BENDATA;
    • CAROLINA DEL MONACO (MATURA E DA SEMPRE RIBELLE AL REGIME OPUS DEI, VOLLE AFFITTARE PIER AMBROGIO COME AUTISTA PERSONALE E SI SENTÌ UNA RAGAZZINA ALLA PRIMA COTTA);
    • BEATRICE SBORROMEO CHE RACCONTANO CHE VOLLE FORTEMENTE ESSERE LA PRIMA A STUPRARE PIER ALBERTO A CASA DE MICHÈ A MILANO (PER RIMANERE TALMENTE SODDISFATTA DA SPOSARMI ADDIRITTURA FACENDOSI RICOSTRUIRE L’IMENE E QUINDI PRESENTANDOSI COME VERGINE, MA UN GIORNO LA SCABROSA VERITÀ ARRIVÒ SUL TAVOLO DI PIER ALBERTO CHE PROBABILMENTE SENCAZZÒ), QUINDI LA GENIALATA: SI RICOMINCIA, A LUI TOGLIAMO LA MEMORIA, CLASSICA FRITTATINA DE CERVELLU COTTU, E A ME TAPPATE DI NUOVO LA TOPA E MI RIPRESENTO DA LUI PIÙ ILLIBATA CHE MAI.

TUTTAVIA POICHÉ I TEMPI CAMBIANO ORA VA DI MODA L’OMOSESSUALISSIMO E QUINDI BISOGNAVA ASPETTARE CHE PIER FROCIO SI COMPORTASSE IN TAL SESSO;

ORA CI SPIEGHIAMO IL PERCHÉ MI ABBIA ABBONDONATO ALL’INFERNO, PER TORNARE DI TANTO IN TANTO A FARE I SUOI PORCI COMODI;

UN DOVEROSO CAZZIATONE ANCHE ALLA CLASSE MEDICA CHE DOVREBBERO IMMEDIATAMENTE COMPRENDERE I REALI PROBLEMI DI CHI RICORRE ALLA CHIRURGIA SPLASTICA COME SE COMPRA L’ARANCI AL SUPERMERCATO (E L’IMENE È FORSE L’ARGOMENTO PIÙ DELICATO PERCHÈ POTREBBERO CAMBIARE ANCHE I TESTAMENTI), MA QUI PARLIAMO DELLA MAFIA DI COZZA NOSTRA: BEATRICE SBORROMEO, LU SORCIUCESSU;

BEATRICE SBORROMEO QUINDI NEI SUOI DELIRI VANTA UN IMPERO (QUELLO DI PIER CESARE) E ANCHE LA VERGINITÀ (QUELLA DELLA FUTURA SPOSA DI PIER CESARE, SORA MILA), POI LA TROVIAMO A SBATTERSI GLI HANDICAPPATI AI CESSI E A RUBARE L’ARGENTERIA;

SIAMO TUTTAVIA FIDUCIOSI CHE PER QUANTO LURIDA SIA QUESTA PANTEGANA VATICANA, SIA ESISTITA UNA VERA BEATRICE BORROMEO (E FORSE VIVE ANCORA DA QUALCHE PARTE IN INDONESIA) SPLENDIDA REGALE INTELLIGENTE E PERTANTO OSTILE ALLE MANGIAMERDA ALIENE CHE QUINDI RUBANO LE IDENTITÀ (E VITE) DEGLI UMANI;

BEATRICE SBORROMEO HA GIURATO DI FARMELA PAGARE (TRA L’ALTRO SAREI L’UNICO): QUANDO TI RITROVI I COJONI COCCA, TI PRESENTI DA SOLA E SONO QUI CHE TI ASPETTO.

 

    • GIULIA I. E LE ALTRE, CHE NON È UNA ROCK BAND MA TUTTE LE MIE ALTRE STORIE DA COLLOCARE DA QUALCHE PARTE IN QUALCHE EPOCA…

 

Quindi il cervello di Pier Alberto, brutalmente allenato alla sofferenza, un giorno si destò prepotentemente dall’ipnosi + psicofarmaci & droghe…

 

 

Dunque cominciamo il post:

 

Quindi per tornare alla nostra vita, alla fine, sembrerebbe che, paradossalmente ci dobbiamo suicidare per non ammalarci di torture prima.

FACILE DICTU, DIFFICILE FACTU (traduzione = se la papera non te la dà, strilla quaquaraquà).

È iniziato il 2014, anno particolare.

Fioccano le notizie su quanto accaduto sulla Terra ai tempi che furono (qualcuno apre le pagine fassbook dei porci al governo PER POI CHIUDERLE E DIMENTICARLE dato che per il 90% ci sono solo le foto del pene di Pier Alberto…), e fioccano le notizie sul bizzarro mondo delle aliene (sono tutte fidanzate con un cavallo) e su come se ne esce:

vi dovete lanciare da un punto in alto a mo’ di suicidio così che un’astronave vi raccoglierà al volo, forse, sennò marmellata di cojone.

Questo, ed era all’epoca tantissimo, quello che sapevo seppur molto confusamente. Un vero sgoop.

Non sono ferratissimo sul tema della creatzione della vita, tuttavia possiamo tutti concordare quanto sia difficile rinunciarci.

Molta è la paura di quello che ci sarà dopo e questo è sempre stato il deterrente per tenere buoni un po’ tutti, il timore di DIO.

Se non che, mi sembra di aver capito che le immonde aliene iperputtane mangiamerda abbiano attuato un “golpe” anche sull’argomento della creatzione.

Come sfondo sempre l’incontenibile invidia contro la perfezione degli umani, che infatti hanno il loro punto di forza nell’anima che “trasmigra” quando il corpo che abitiamo muore.

Siamo praticamente immortali, anche se credo che non portiamo con noi l’esatto ricordo delle precedenti vite ma soltanto delle “abitudini” o “percezioni” di qualcosa che non comprendiamo.

E spesso tutto il nostro bagaglio mnemonico/cognitivo lo teniamo ben nascosto nella sfera onirica dei sogni; immenso è il mistero nascosto dentro l’armadio che ci fissa di notte.

Spiegato questo in maniera assolutamente improbabile e a grandissime linee… ecco che le iperputtane aliene sono andate a rompere i cojoni anche e soprattutto dopo la morte.

Regole eterne immortali e superiori vietano la profanazione dei corpi e delle anime (fondamentalmente tutto è “indossabile” da un’essenza immateriale), ma forse i padri costituenti dell’esistenza non avevano previsto l’immonda feccia di silvia berlusconi, l’abominio del tutto.

Ci si potrebbe quindi impossessare dei corpi solo se in assenza di “degna sepoltura”, quindi ignominiosamente abbandonati, e si può essere privati dell’anima (che ricordiamo è la nostra essenza, il nostro bodyguard contro il male) solo rinunciandovi codardamente commettendo il peccato mortale del suicidio.

Apprese queste regole eterne immortali e superiori, fatta la legge le iperputtane aliene hanno subito escogitato come aggirarla.

Quindi ecco spiegato il ciclo necessario di torture per spingere gli esseri umani al suicidio e così “imprigionare” le nostre anime affinché non ci sia più continuazione nella vita.

Ma dove vanno le nostre anime???

Si potrebbe pensare che quindi al momento della morte si vada “svestiti” a “parlare” con qualcuno: “… Passarini peccato per quella fede interista, altrimenti lei era veramente un bravo coglió… ehm guaglióne…”

 

Quindi il “golpe” consisterebbe nella terribile S.S.S.S = Sostituzione Silenziosa Subdola Segretissima dei Padri, i così detti “GRANDI CREATORI” (premurosi pater familias della specie umana ci davano una seconda chance anche in base a ciò che avevamo fatto di buono in vita però, ovviamente, non più sullo stesso pianeta dove risultiamo defunti), che sono stati rimpiazzati da criminali macellai senza scrupoli cassamortari di anime; con giudice supremo una certa Adolfa Hitler aka josephine “roberta” ratzinger preoccupatissima che qualcuno potesse andare a modificare/cancellare la perfezione di silvia berlusconi.

 

EMBÉ

 

Oltre al danno la beffa quindi, non sapevo quindi che dopo l’eventuale suicidio mi sarei risvegliato senza pisellino e con il cervello (quello rimastomi) settato su ricchione-pocciacello-incallito e con attorno un imprecisato numero (dipende dai punti martirio accumulati) di troie ninfomani nude sui pattini pronte a farmi godere (questa è la parte che mi rimane più sibillina ma presumo che ogni dubbio sarebbe stato affogato nel viagra nell’eroina e nelle tette).

Visto che non avrai più neuroni e quindi senza pensieri e nessuna particolare preoccupazione di tornare a vivere sulla Terra è probabile che resterai a bordo dell’astronave come transessuale in pigiama (tacchi, calze a rete etc. etc. etc.) andando ad affollare il numero di troie già presenti.

Astronavi che, raccontano, sono quanto di più assurdamente opposto ad ogni fantasia creata nei vari film, in quanto tutte sporchissime e ridotte a mmonnezzai con i corridoi appena liberi dalla spazzatura per far correre sui pattini le puttane del papa troia nude ipereccitate completamente prive di cervello e letteralmente intossicate da sperma ed eroina che fanno sesso con chiunque in ogni angolo disponibile. Non basta, gli equipaggi sono notoriamente la feccia pura scarto di qualsiasi altro pianeta e sono tutti rigorosamente mascherati come a Carnevale per arrivare al più insulso indegno reietto analfabeta vigliacco criminale: IL CAPITANO DELL’ASTRONAVE che, zero assoluto, ovviamente non fa niente in quanto le astronavi sono completamente automatizzate.

 

[Apro una parente] Mettiamo caso che un giorno perdo la mattinata tra uova sale e farina per preparare la pasta all’uovo e mi riesce talmente buona che ci piscio sopra. Non so se più assurdo o improbabile. Mettiamo che un sabato pomeriggio prendo spugna secchio sapone e cera e faccio diventare la mia macchina nuova talmente uno specchio che la rigo con la chiave. Non so se più assurdo o improbabile. Mettiamo che spendo denaro e compro materiali e passo mesi a costruirmi la mia casetta in legno a pannelli solari e mi riesce talmente bene che prendo e le do fuoco. Non so se più assurdo o improbabile. Perché allora ridurre le astronavi a mmonnezzai carovane circhi volanti??? Ecco ci sono riflettuto e ho pensato che ti comporti così quando le cose non sono le tue e il proprietario ti sta pure sui cojoni. Il capo, quel miserabile odioso, ti presta la macchina per una commissione… eddaje frà, 120 de prima a 10000 giri, sgommate a tutti li stop, freno a mà su le curve, autovelox, parcheggi a toccà li specchietti e li paraurti dell’altri… tutto bene? tutto perfetto capo!

E se gli alieni, notoriamente deficienti, avessero ereditato o per meglio dire rubato la tecnologia di qualcun altro, e ne sono certo non ne comprendono tutte le potenzialità, per farne usi immondi???

Posso comprare un cellulare e farmelo vibrare nel culo, ma sicuramente non lo hanno ideato per questi scopi.

E se fosse quando sarebbe successo??? E come???

“Piè quand’è che hai comprato l’ultimo cellulare?”

“A Santo Domingo…”

“… ah ecco si spiega tutto”

Sicuramente la risposta è nella scoperta della tecnologia per viaggiare nel tempo, ed ecco allora che si comincia a fare il nome di un geniale fisico delle particelle Dott. Ing. Gran Farabut Lup Mann: VALLEJO, from Santiago del Chile…

Che ci sia qualche collegamento con la ormai stomachevole Camila Vallejo???

[Chiusa parente]

 

Ignaro di tutto ciò ma purtroppo con un arrogante tumore al cervello (perché la mia intelligenza nel farmi le pugnette terrorizzava il governo dei porci immondi) decido quindi per il suicidio, cercando infine di scuotere la situazione con un videomassaggio strappalacrime di addio.

Marco Pucci, interno 9, io interno 8, forse il mio unico fallower, ascoltandomi/leggendomi, sembrerebbe che decise di emularmi:

 

SUICIDIO SULLA CURVA DELLE ROTAIE

 

[sapremo poi che gli arrivò un fake SMS della sua finta ex per un invito che non esisteva, lo colpirono con un mattone sulla testa e lo trascinarono ancora vivo moribondo sulle rotaie alla Peppino Impastato, ordine di silvia berlusconi: “PAPATROIA RATZINGER, mi sento molto gelosa di un possibile amico di mio marito Pier Alberto”]

 

 

A M M M A Z Z A R E
b e r l u s c o n i

 

G U E R R A

[fonte: il re del glande, altrimenti noto come l’uomo del monte (SBORROMEO SCOPYRIGHT)]

 

 

 

Se non fosse che Pier Codardo mettendosi la corda al collo scoppia in lacrime, ma per uno come me che innamorato della vita praticamente la sniffava ogni istante non è così facile smettere di vivere seppur demmerda, tanto più sul ponte della Gabbetta… ma tanto deve essere un momento orrendo. Desisto e mi vado a stendere ai vicini giardinetti e arrivano quindi un gruppo di ragazzi dell’EST Europa di cui uno, che gentile, vedendomi in lacrime, mi offre una birra. Rispondo no, sono pieno di alcolici di mio.

 

È solo il principio del 2014, anno in cui un giorno il mio fratellone esordì con: “è colpa di RATZINGER! VENTRESCA!”, dopodiché vomitai pure l’anima (più volte al giorno), perché come tutti sappiamo i dii non si possono neppure nominare pena scatenare la loro ira, ossia:

  • nominare il papa troia roberta ratzinger = FASE VENTRESCA (IPERACIDITÀ DI STOMACO FINO ALLA ULCERAZIONE DELL’INTESTINO);
  • nominare il papa troia gabriele francesca = FASE BEVI MENO (COME SE UN PUGILE INCAZZATO TI STESSE DANDO CAZZOTTI SUL FEGATO);
  • nominare silvia berlusconi = FASE IRA VIOLENTA (IRACONDO E CON LA VOGLIA DI SPACCARE TUTTO) + TOTALE APNEA CEREBRALE (LE ARTERIE CEREBRALI SI CHIUDONO E QUESTO DANNEGGIA I NEURONI);
  • nominare beatrice sborromeo = FASE FURIA CIECA (IRACONDO E CON LA VOGLIA DI UCCIDERE, COME LA SBORROMEO);
  • nominare chiara mancini = FASE LATTERIA (ACCRESCIMENTO DEL SENO);
  • nominare renza bossi = FASE SCIUEN SCIUEN (UNA PARTICOLARE DROGA CHE PARLI STRAUBRIACO E BARCOLLI PER POI CROLLARE DI SONNO E AL RISVEGLIO NON TI RICORDI NIENTE);
  • nominare lu porcu della cei = FASE SAMBUCHETO (CALDO COSTANTE FASTIDIOSO CHE BRUCIA LE CELLULE DEL CORPO) + FASE TALEGGIO (DELIRIO TOTALE COLLETTIVO A 720º);

 

Se tuttavia fino a quel momento qualche vago punto di ristoro per un’oretta si poteva anche trovare addirittura qui a Macerata, dopo la morte di mio padre nel Novembre 2015 si aprono letteralmente gli argini della follia e si arriva alla pubblica impunita aggressione totale. Data l’assurda gravità della situazione ossia un continuo rilanciare di “pestaggi pisicologici” sempre più gravi e sempre più diretti alla mia persona e non solo (mi entrano di notte dal terrazzo del quarto piano mentre sto dormendo per farmi svegliare con una caviglia molto dolorante e con accanto una b fatta con le foglie), mi trovo costretto ad inventarmi il NETWORK POKER FACE (io sul panno verde ci metto la faccia da Poker e la mia vita, ma che qualcuno arrivi a salvarci…) e la situazione, trattandosi di delirio, degenera irrimediabilmente.

Dell’ultima follia di cui in quel periodo sarei andato a preoccuparmi, nel 2017, indimenticabile per le pornotelefonate from ARCORE&VATICANO (“sono la tua troia”, “vienimi dentro”, “devi scoparci” roba da osteria del zozzone noto ritrovo dei camionisti in via Spalato, se non ci credete chiedete le registrazioni sul mio numero di casa previo mandato del Magistrato) una certa Chiara Mancini, che una decina di anni prima dicono andasse in giro con un cuscino sulla pancia = finta gravidanza causa Pier Alberto per poi addirittura essere incolpato di averle lasciato un figlio handicappato (MACHEMMADONNA È SUCCESSO DA QUELLE PARTI???), telefonò a silvia berlusconi perché il suo futuro schiavo animale da rieducare si permetteva tuttavia di perdere tempo gongolando davanti alla TV alla vista di una certa emergente tennista campionessa nascente from Macerata, CAMILA GIORGI:

 

L’HANNO SEQUESTRATA DALLA TERRA PER NON FARLO SUICIDARE

 

INCREDIBBILE CASO DI IMPAPPERAMENT

 

 

Sì, alla fine anche io, costrettomi a casa per chiedere quotidianamente aiuto con il nuovo NETWORK, la notai in TV, ma era troppo fresca troppo bella troppo impeccabile troppo bravissima per un handicappato e perenne vagabundo. Addio a sogni mostruosamente proibiti… cioè non scherziamo, quasi mi vergognavo sudato nervoso iracondo obeso di birra dentro casa a seguirla in TV, come se rovinassi la sua atletica perfezione.

Ma forse ci stava già pensando una certa silvia berlusconi: come due giovani vecchietti, A MIO AVVISO (potrei sbagliare come al solito), gradualmente a Camila Giorgi aumentano le tette (d’altronde come a tutti, uomini e donne) e si venano/spaccano i muscoli (gergo da palestrati) quasi rubandole progressivamente quella sua stupenda morbidezza, mentre a Pier MonteGordo spariscono natiche e tono muscolare e crescono panza e pettoraloni da reggiseno e fantasie di indossare sandali col tacco… come se la dolcissima Camila G. dovesse asciugarsi e mascolinizzarsi sempre più mentre il suo presunto IGNARO fidanzato (d’altronde sembrerebbe l’avessero “prelevata” per questo) dovesse gonfiarsi e finire per cambiare rapidamente sponda… cose che qui all’inferno SA, dove i cromosomi sessuali diventano XX o addirittura XXX per gli uomini e XY o addirittura XYY per le donne, possono accadere tranquillamente mentre dormi indifeso

Si potrebbe poi aggiungere che secondo le infallibili teorie del papa troia, visto che tutti ma proprio tutti devono diventare delle puttane e prostituirsi, le migliori sarebbero le insegnanti di matematica (cose che sapevamo dai tempi della squola) e le culturiste…

… tuttavia nessun probblema, tanto non ci conosceremo mai e a me la mia vita da schiavo infrocito e a lei la sua stupenda vita da principessa campionessa.

 

Poi un giorno, il 29 MAGGIO 2021 mi sveglio come al solito tramortito da ogni tipo di veleno (mi diverto tanto a fare il pancho-trotter per il mondo in attesa di una qualche giustizia) a Tijuana con la novità della minaccia di morte (con tanto di fuoristrada con vetri neri che ti fa salire per farti sparire nell’accogliente deserto messicano, mandante silvia berlusconi) perché una certa Camila Giorgi avrebbe osato forzare/sfidare il destino (o forse come molti sostengono non ne poteva più dell’inferno, la possiamo capire) lasciando in rete un video-denuncia della situazione di Pier Mexico addirittura con un “ti amo” finale… VIDEO fatto subito cancellare dal vaticano ma per fortuna “captato” , per primi in Olanda e via via poi inevitabilmente diventato virale

 

 

COSTELLATZIONE di CYUGNO 2021…

 

 

A M M M A Z Z A R E
b e r l u s c o n i

 

G U E R R A

[fonte: il re del glande, altrimenti noto come l’uomo del monte (SBORROMEO SCOPYRIGHT)]

 

 

 

Quindi prima della inevitabile terza guerra mondiale (che ogni nazione prepari gli armamenti nucleari per annientare il vaticano e da sparare la-lo-culu di chi ha abbandonato gli altri all’Inferno) MA solo dopo la notizia della morte di silvia berlusconi (ammazzare il rudere a sprangate sulla nuca e deve scrivere pietà col suo sangue di scrofa) necessario obolo per riaprire un effimero probabilmente inutile dialogo con le donne ma forse utile per riavere i miei soldi tuttóra rubati dalla feccia di silvia berlusconi, intanto nell’attesa qualche sarcasmo (= l’orgasmo de li cretini come Pier Alberto).

Si narra che tra le ninfomani dello stupro di via Spalato 63 ci fossero anche:

– almeno 4 volanti della polizia parcheggiate davanti al supermercato a protezione di una certa signora Mattarella + figlia (a insaputa del marito/padre, così dicono, o almeno si spera dato che è stato anche ri-eletto. Se questo è il Presidente gli altri come dovrebbero comportarsi??? Per non parlare dell’n-esimo sfregio alla Costituzione come, ad esempio, il nuovo articolo legge che non si può nominare invano il nome di silvia berlusconi);

– una certa attricetta (tuttavia di quelle perfettine e palesemente “contro le facili” ossia una di quelle “molto impegnate” per rendere il mondo un posto migliore) di nome Sarah Felberbaum, che notoriamente puntualmente rimprovera/pretende dal suo fidanzato (omoenuco) la pettinatura perfettamente acconciata dopo la lampada abbronzante e con sottobosco di profumo D&G, l’impeccabile tono del colletto delle camicie e la stiratura dei pantaloni di Ermenegildo Zegna e la lucentezza delle scarpe Prada e la pulizia delle pantofole da notte Gucci… per poi trovare in rete il video dove (al limite del coma etilico aggrappata ai peli del petto e con dentro la vagina allagata di voglia l’enorme sudato membro alla melanzana de lu cuntadì gordo ‘mbriacu zuzzu de Magerada), grida frasi tipo ora voglio essere scopata come una scrofada far accapponare le palle anche a quelli dell’osteria del zozzone in via Spalato;

– la Giulia I. della dimensione parallella sta sprofondando in una voragine dove non avrei voluto ma nemmeno immaginato; risulterebbe che, ora lesbica tossicomane “che c’hai un confetto, te faccio un pumpì!?” dichiarata, rispondendo emozionata come una scolaretta alla chiamata di silvia berlusconi avrebbe dato il suo assenso solo a condizione che ci fosse una telecamera fissa sugli enormi testicoli di Pier Cojone perché molto eccitavano la vera Giulia I. che forse ritroveremo in qualche cassonetto/discarica/inceneritore nel Lazio;

ELISABETTA CANALIS EX DI CHRISTIAN VIERI E GEORGE CLOONEY: appena dimessa dalla clinica (intossicazione da sperma causa sessodipendenza) aveva subito bisogno di me fin su la curva del colon, “guardami la farfalla (= peli della fica di tale disegno = le puttane del papa)”;

una Borromeo Madre sfrenata come un’universitaria ubriaca alla prima uscita con le amiche al TUTTATUA… ma da chi avrà preso la sua principessa???

– accadde poi un giorno di tanto tempo fa, quando ancora mi ubriacavo per andare a comprare gli alcolici al supermercato per poi essere nuovamente seppellito di insulti, accadde un giorno, perdonatemi ma ci stiamo divertendo così tanto da appena 13 anni che non ricordo esattamente il minuto preciso, dicevamo accadde un giorno che all’uscita dalla guerra nel solito supermercato mi attendesse una tipa fissandomi in un misto tra provocazione/disapprovazione = attesa di essere aggredita, e la cosa migliore che il mio cervello suggerì fu, sotto fase di ira violenta, di lanciarle (a terra) una monetina per levarsi dalle palle. Questo per non aggredirla, cosa che invece le aliene addirittura desiderano prima dello stupro.

SEMBREREBBE CHE la signorina, figlia di troia sicuramente (anche della mafia???), accordatasi preventivamente con silvia berlusconi per incastrarmi (cosa mai dovrebbe accadere all’uscita di un supermercato se non un reciproco “ciao e vaffanculo”???) si sia talmente offesa per quell’umiliazione da andare a denunciare anche abusi sessuali da parte del contadino oberato dalle sporte della spesa… e udite udite per ritrovarmela allo stupro di via Spalato 63, il 27 Febbraio 2018, dove dopo avermi violentato (steso dal cloroformio premurosamente procurato da Beatrice Sborromeo in cozza nostra di silvia berlusconi) mi ha infine tirato addosso una preziosa (di questi tempi) banconota di 5 euro.

SEMBREREBBE CHE, l’accordo fosse che lei incastrava Pier Alberto (per spaccio di carciofi colombiani abusivo fuori dal supermercato dove faccio spesa da 30 anni), e così facendo non sarebbe mai diventata schiava puttana sessuale.

 

ANFATTI, DICHIARO CHE ZIDANE È INCEDIBBILE

[fonte: Lucky Luciano Moggi]

 

 

– Infine si svela il mistero dell’altro ragazzo di Macerata sottoposto al “trattamento” e anche lui più volte visitato nel sonno dalla dott.ssa del cazzo Ph.D Diletta Mignotta in berlusconi. Ma non sarà mica quell’Emiliano che all’epoca era un gran piacione anche perché giravano leggende sulle sue incredibili doti amatorie???… e infatti le aliene sequestrarono (non saprei quando ma non mi sorprenderebbe sapere che tutto è accaduto attorno a quel micidiale 2008-09) anche il simpaticissimo Emiliano B. che tuttavia, per motivi a me assolutamente ignoti, avrebbe alla fine accettato di fare da stallone per tutte le vogliose di Macerata. Che fondamentalmente ce ne importerebbe anche poco di come gli altri decidono per la propria vita, se non fosse che dopo approfondita indagine il pene del contadino risulterebbe migliore (la certificazione porta la firma della massima esperta esistente in materia di cazzi notevoli, Ph.D Diletta Mignotta in berlusconi) spostando quindi i delicati equilibri del “governo-sūq” delle puttane di silvia berlusconi e purtroppo scatenando la sempre solita assai dannosa invidia. Assolutamente inconsapevole di tutto ciò (io dormo sempre quando mi scopano, non ho idea delle mie dimensioni) mi scuso per la mia sfrontatezza ma sono assolutamente sicuro del mio sempre impeccabile rispetto anche verso un semplice conoscente (ma a Macerata è impossibile non conoscersi tutti) come Emilano B. che saluto come sempre con un sorriso.

 

Intanto che tutta la feccia si sfoga negli stadi, per strada, oppure tramite simpatico macchinario tuttavia con scarsi risultati (sul mio cervello non funziona la droga “tonno” che rende deficienti, ma forse siamo già al massimo, non funzionano le altre droghe che inducono a trasformarti in una mignotta, ma forse anche “i trasformati” hanno bisogno di una compagnia per non sembrare ulteriormente pagliacci, non funziona l’Himalaya-gas che ti congela il cervello ma soprattutto lo stomaco non facendoti digerire più, non funzionano le emorragie interne che dovrebbero renderti “assente”, si sospetta che non ci sia più sangue ma solo margarita, non funzionano più piante frutta e verdura ossia i veleni che soffocano le vie respiratorie e il cervello…) si va quindi avanti con i classici: dormire poco e sempre a correre in bagno di notte per pisciatone o squaraus e quindi si risponde con i classici, il gin tronico (potente antiveleni) + citrosodina (potente digestivo) + aspirina (potente aiuto per far respirare il cervello) + pannolini (potente antisquaraus).

Dunque in attesa di morire di noia di insulti o di pugnette, riflettevo sul bizzarro concetto di amore ai tempi del papa troia che ultimamente sta mandando ovunque i suoi scagnozzi coraggiosamente carichi di insulti verso la ragazza di cui ero segretamente innamorato perché sicuro al 100% che non potevo meritarla. Quando poi…

Seppur comprensibile il “danno” causato alla famiglia opus dei che aveva fatto i conti senza il fornaio dando già per scontato il mio matrimonio con josephine ratzinger (appunto caduta in amore ai tempi della Terra di serie b), di buono c’è che il vaticano di questa epoca è piuttosto “open minded” verso le relazioni pericolose (qualsiasi cosa purché si rovini il concetto di famiglia e felicità) in quanto accetta il sistema eschimese dell’offrire la propria moglie agli ospiti, ha abbracciato in pieno il sistema arabo della poligamia per non parlare dell’adorazione della figura delle geishe orientali, insomma si tollera tutto pur di far accettare le immonde puttane aliene all’interno della società degli umani, che infatti sbavano davanti al proverbiale “pilu” per poi rinsavire improvvisamente brutalmente davanti a pedopornografia, incesti, SNUFF, torture e mutilazioni (soprattutto sul cervello), zoofilia, necrofilia, orge sataniche con vergini e handicappati, gli unici che secondo il papa troia possono deflorarle (Halloween è “la notte delle aliene”, poi il giorno dopo trucidano di coltellate quelle come Meredith Kercher), cannibalismo, mutazioni genetiche e cosuccie simili…

Quindi per tornare al discorso delle nozze reali più galattiche di sempre tra Pier Cosmico e josephine ratzinger si può dire che ho affrontato un percorso di crescita anale che prevedeva la totale perdita del coraggio a forza di reati per anni, l’annichilimento cerebrale a forza di torture, la menomazione fisica a causa di incidenti (fuori della Terra è obbligatorio l’handicappamento), l’abuso sessuale reiterato da parte delle ultraputtane depravate pazze assassine del vaticano, il gigantismo degli attributi sessuali (si aggiunge una Y oppure si interviene con appositi veleni, mutazioni e iniezioni di collagene), l’omicidio sovralimentato dagli innesti dell’ira violenta, per infine suicidarmi e risvegliarmi superdonna (XXX come silvia berlusconi o addirittura XXXX se si vuole prendere il posto dell’imperatrice + spaventoso ritardo mentale) e assolutamente senza cervello ma con una scheda hardware comandabile da remoto e con il mio enorme pene tagliato via e trapiantato a silvia berlusconi che sarebbe diventata l’amante ufficiale durante le mie leccate di fica a josephine ratzinger:

 

 

PIER NAZISTA, LA MARITA DI HITLER

 

 

Tuttavia forse è vero che non esiste forza più grande dell’ammore, e per questo i debolissimi alieni ne sono semplicemente terrorizzati, tant’è che Pier Timido, nonostante le ripetute telefonate oscene e lettere a casa tanto spinte quanto sgrammaticate di josephine, è arrivato a innamorarsi talmente tanto di Camila Giorgi da osare chiederla in sposa e la proposta sembrerebbe addirittura essere stata accettata (per poi far scendere la solita confusione totale: è lei quella vera invece no è un clone, è una santa invece no sta con il male, ti ama veramente invece no vuole solo ingannarti e tenerti fermo, etc. etc. etc.).

Ad ogni modo rimpiango solamente di non averti incontrata subito dopo la mia ex perché mi avresti conosciuto al meglio della forma (non il rottame di adesso), ma forse qualcosa si potrà fare, anche perché sei bellissima, molto più di me e la mia proverbiale gelosia finirà per farmi odiare.

Però, sognando, sarebbe indimenticabile una luna di miele al polo Nord dove dopo una jacuzzi bollente tra la neve ci infiliamo nudi sotto le copertone morbidissime di piume di orango di Groenlandia e ci scaldiamo accoccolati fino a dormire finalmente sereni. Poi esco un attimo a comprare le sigarette dal tabaccaio accanto all’igloo e se quando torno il termometro dell’ammore andrà fuori scala (perché così deve essere se decidiamo per l’altare, e lì ricordami di dirti quella cosa) allora scivoleremo senza nessuna fretta uno dentro l’altra naturalmente dolcemente come marmellata nella difesa dell’Inter.

Per te potrei anche sfidare un orso polare a birra e salsicce, oppure provarci e prendere le bbotte da un vikingo…

… tuttavia anche una vita da scapolo d’oro andrà benissimo e senza sposarmi (lo avrei fatto solo per te per non farti scappare, perché papera-cerbiatta mi piaci tantissimo), ci proverò con tutte quelle di SUPERTENNIS TV e con tutte le tenniste dalla 1 alla 250 in classifica WTA (ATP), perché se dovessi accettare le regole del papa troia allora scomparirei in un attimo dalla tua vita.

E poi ci sarebbe sempre Romelu…

 

Comunque vada mi ha fatto tanto piacere innamorarmi di te, necessitavo assolutamente di tornare a fare grafica e mi hai regalato un’enorme ispirazione, tra l’altro Camila Passarini mi suonava proprio bene…

 

Pier MonteGordo (e non MonteCarlo dove vorrebbero comprarmi in molti)

 

Dedica audio:
 

      Diabolico
Titolo dell’opera: yomo & yama
Traduzione multilingue (per i poveri popoli della Sardegna y del Centro – Sur Ammerica): cecco love
CARTA YOMO NERO DENIM
Utilizzo: carta di stregoneria demonietta.

Se la lanciate contro qualcuno lui si innamorerà subito della più racchia, mentre se la lanciate contro qualcuna lei si innamorerà subito del più ciccione.

L’effetto pour-homme svanisce con un bel calcio sulle palle.

Visto che le ragazze si toccano solo con i fiori, glieli fate magnà fino a che non rinsaviscono.

 

 

 

R A T Z ÏÏ N G E R !?
J O D E F A C C I A
A L C O L I ZZ A T O

 

 

 

 

Conferenza Episcospatici Itagliani… siete (in)felici?

 

 

 

 

Pievo Runner